sabato 3 maggio 2014

Droga

Forse il Prosecco, e i dolci così buoni. O magari quella salita dal dislivello (per me) impensabile, tra faggi nuovi e vecchia neve, da sprofondare.
Fattostà che usciamo da casa di E. sorridendo, le gambe sciolte.
E' strano, stasera non sento il rumore dei miei pensieri, c'è solo un ronzio di calabrone, dico.
Tu ridi, perchè mi avevi avvertita: la montagna svuota, sgombra, passa la spugna. E crea dipendenza.
Ecco, se le benedette endorfine mi causano questo stato di grazia, io sono pronta. Datemi oggi la mia dose quotidiana.

21 commenti:

  1. Dolci ce ne sono ancora ....di boschi pure ....aspetto un tuo fischio !
    Ciao bimba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei una stella amica mia!!! Ma si sapeva... ;)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Così bene che oggi meditavo nuovamente di darmi all'eremitaggio... ;)

      Elimina
  3. Niente come la montagna e la Natura riescono a portare pace e serenità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè chiamano le origini, penso...

      Elimina
  4. A me il mare dà dipendenza. L'odore di salsedine è la mia droga...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente...salsedine e pineta...

      Elimina
  5. Io sono dipendente da qualsiasi luogo che riesca a sorprendermi con la sua bellezza.
    Mari&monti.
    Fiumi&laghi
    Città&campagna.
    Insomma, ovunque si spacci bellezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggevo oggi che si respira bellezza dove c'è pace...ovunque...

      Elimina
  6. La Montagna e' solo una delle espressioni della bellezza residua, superstite, della Natura.
    Così faticare in essa, muoversi e muovere la vita a volte un po' impigrita, e' un piccolo grande rinascimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faticare. Ecco, è da tempo che lo dico. Fare qualcosa che ti prova, ma che ti lascia tracce di sole, e vento.

      Elimina
  7. La montagna svuota mentre si riempie di te, che rimbalzi con l'eco del tuo arrampicarti leggero, impigliata al cielo e sporcata di nuvola. Poi un attimo ferma, a riparare il respiro, ti fai una nuova idea di silenzio, mai udita prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Una nuova idea di silenzio" mi piace proprio...

      Elimina
  8. Bellissima la montagna. Il cammino al suo interno, e sulla strada in generale ma in quelle di montagna in particolare... è un arricchimento e una grande magia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu...non eri un capo scout???? :))

      Elimina
    2. Ero tante cose... e tra queste, si, ma da capo brevemente ^^

      Elimina
  9. Avrei bisogno di un posto così anche io, Gioia. Di un pò di ronzio di calabrone, di silenzio.
    Ti abbraccio, Astro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tu vieni, io ti ci porto stella...

      Elimina
  10. Datemi oggi la mia dose quotidiana.

    Quoto Diana
    non so cosa vuol dire ma m'è venuta
    e mi pareva che non mi fossemanco venuta male.
    Mi piace giocare con le parole nei brevi momenti in cui Alzhai
    mi lascia libero di ricordarmele.
    Ciao angioletto

    RispondiElimina
  11. prosecco e montagna, ammetto TI INVIDIO!!!

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros