martedì 8 aprile 2014

Di terra, d'aria



Ottobre, lui è ancora piccolo. La mamma l'ha caricato sul treno e gli ha raccomandato di stare attento, e non sognar di fionde, archi, frecce. Perchè nessuno lo avviserà che è giunto il momento di scendere. Occhi bene aperti.
Una volta alla stazione dovrà uscire dal paese e camminare. Ancora camminare. Il fiume, poche porte, la falce sul muro: allora sarà a casa. Ci vuole tempo, ma i piedi sanno, vanno da soli.
Un cane nero lo affianca, lo segue, come sapesse il suo odore, poi resta un pò dietro, a marcargli la schiena.
Ottobre, e il bosco si piega, si apre, piove di giallo mentre lui, per la prima volta, indossa gli occhi che avrà, generosi e fondi e grati.

Ci sono anime concave e anime convesse. Anime d'aria e anime che la terra riconosce figlie.
Per la vita intera possono inseguirsi, come destinate. E poi trovarsi.

15 commenti:

  1. E' troppo bello quello che hai scritto.
    Non aggiungo altro.
    Bacio.

    ps: sono un'anima concava che ha trovato quella convessa, 25 anni fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      P.s. Mi pare la cosa più bella del mondo.
      Rara e bellissima.

      Elimina
  2. Mariella, io sono concavo e convesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E porti un accappatoio dell'Inter :))))

      Elimina
    2. Lho già detto: l'accappatoio dello "zanza" interista non si tocca :)))

      Elimina
  3. oppure non incontrarsi mai, ma questa è un'altra storia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pier...stai allerta.
      Ti sta cercando :)

      Elimina
    2. solo che un giorno Zeus .... (click)

      Elimina
  4. E quanto è bello trovarsi dopo essersi tanto cercati :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeeeeh...romanticone che non sei altro!
      Lo sai tu!!!!

      Elimina
  5. Restiamo in gioiosa attesa :0)

    RispondiElimina
  6. Per quanto poco ti sconfifferi, lo so, c'è un Premio per te sul mio blog a partire dalle otto di stamattina 9 aprile. Vedi un po' che poi fa... ;))

    RispondiElimina
  7. le anime concave e convesse... che bell'immagine e il mio farmi pensare che se da una parte sei concavo per forza dall'altra sei convesso.
    L'importante è non esser piatti

    RispondiElimina
  8. Gioia la mia anima convessa ha perduto i contatti da moltissimo tempo con la sua metà concava: per ora solo brevi sms.
    Ho lasciato in circolazione solo OMOLOGAZIONE, il resto, giuro, sta tutto qua-

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros