mercoledì 2 aprile 2014

Capita bis


Così capita in regalo il libro di uno scrittore amato. Poi capita che (niente accade mai per caso), quel libro arrivi con tanto di autografo, disegno e dedica dell'autore.  
Buon viaggio, Gioia. Poteva dirmi nulla di più sacrosanto?
Capita ancora che la mamma torni da Lisbona con una maglietta dell'Hard Rock Cafè come souvenir, lasciandomi in frigo una cena perfetta.
E che a parlare di fumetti e laguna e attori, nessuno abbia fretta di alzarsi da tavola.
Capita. E bisogna mettere qualcosa da parte, per i giorni a venire.

12 commenti:

  1. Che bella dedica e nella sua semplicità mi piace anche il disegno, mi da un sensazione di movimento :)

    RispondiElimina
  2. L'Universo e le sue vie misteriose ;0)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dici tu? Quack quack???? ;))

      Elimina
  3. regali serenità a leggerti, e un piacere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io scrivo con nostalgia, come se le cose belle di adesso, potessero domani sparire tutte con un "puf"...ne ho di strada, amica...

      Elimina
  4. Sei come Orlando di Virginia Wolf, soffri in anticipo. Però hai anche la dote di riconoscere i bei doni che ricevi e di goderne a pieno. E sai dare valore alle cose, grandi o piccole che siano ed anche questa è una gran virtù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che non l'ho letto??!! A naso, direi che pitrebbe essermi utile... :)

      Elimina
  5. Come mi ha scritto un'amica qualche giorno fa?
    "Prendi tutto quello che puoi e metti in magazzino" tu per caso la conosci la fanciulla che scrive leggero e delicato come il battito d'ali di farfalla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmmm...forse, ma solo di vista... ;D

      Elimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros