mercoledì 23 aprile 2014

A passi lievi


Ieri sera ho dormicchiato sul divano. Per me è tanta roba: io non pisolo mai in giro. Per chiudere gli occhi e lasciarmi andare, necessito di tempo, comodità, silenzio, penombra. Ed ecco spiegata la mia insonnia cronica.
Invece ieri, dopo il manzo alla tartara, l'hummus, il cioccolato e una sigaretta, ero in uno stato di tale grazia, che mi è bastato posare la testa sulla sua spalla.
Sì, è stata una giornata difficile nel mio negozio di cristalli. Bastava mi muovessi con un filo di distrazione, senza la massima cura, e giù un bicchiere, un vaso, una caraffa. Giochi di equilibrismo estremo.
Poi mi scrive, mentre salto su una gamba, le braccia larghe, tese.
Ti sorrido da matti.
Mi piace. La sua capacità di sentirmi. Il suo modo misurato di aggirarsi fra i miei vetri leggeri, senza paura di ferirsi. Il suo passo garbato, preciso. 
Come quando arrampica, e posa lo sguardo sul tutto, per scegliere la via. Le dita saggiano delicate, poi si agganciano, tenaci.
Ti sorrido anch'io, tutta quanta.

24 commenti:

  1. Sorriso così sono utili anche nei negozi dei cristalli frangibili.

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. E noi ci facciamo amare...
      Baci!

      Elimina
  3. "Invece ieri, dopo il manzo alla tartara, l'hummus, il cioccolato e una sigaretta, ero in uno stato di tale grazia, che mi è bastato posare la testa sulla sua spalla".

    secondo me manca qualcosa.... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero .. l'ammazza caffè :P

      Elimina
    2. Oh Frà...ma sei incredibile!!!!! :D

      Pier, ma esiste ancora qualcuno che prende l'ammazzacaffè???

      Elimina
  4. Una bella serata insomma, fatta di emozioni lievi ma intense ed importanti :) molto bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto, molto bene.
      Ora devo solo imparare ad allungare i tempi ;)

      Elimina
  5. ...diciamo che un elefante nella tua cristalleria sarebbe fuori luogo ;0)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Quello che mi piace è che non gli costa.
      Per altri sarebbe destabilizzante...

      Elimina
  6. che poi diciamolo teacher, ma che bel rumore fanno i cristalli quando s'infrangono??

    bei sorrisi a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ho già dato Pier. Ora basta infrangere :)

      Elimina
  7. Come si fa a non sorridervi da matti? Tutti quanti. ;)

    RispondiElimina
  8. Brava ragazza. Così' e' se vi pare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un buon 25 aprile a te, Marì :)

      Elimina
  9. Gioia di nome e di fatto.
    Bene.
    Anzi.
    Molto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, molto molto bene.
      E io spero che lì, in qualche modo, tu rimanga ben saldo...
      Un abbraccio

      Elimina
  10. Dunque entarre qua con una idea in testa e trovare un innamoramento in corso mi ha un po' spiazzato! Non voglio rompere i cristalli a nessuno...certo la tua facilità di scrivere e regalare sensazioni è veramente notevole...rileggo...ma che bella cosa hai scritto "ti sorrido tutta quanta"
    Comunque il proposito mio era di farti venire QUA con un commento....Rileggo. Hai un equilibrio perfetto Gioia, perfetto, sembra quasi un incantesimo. O scriverai sempre meglio o smetterai di farlo da una spalla che ti accolse. Un abbraccio
    Enzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto un passaggio nelle tue lande!!!
      Mi pare un'ottima scelta, sai?
      Comunque devo postare un paio di commenti :)

      Elimina
  11. Ribadisco l'Enzopensiero. Colpisce la tua facilità di scrivere e regalare sensazioni... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Enzopensiero è assai spesso :)))

      Elimina
  12. E che tu abbia voglia di condividere questo stato di grazia con noi fa sorgere un sorriso spontaneo anche a me... Un abbraccio.

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros