domenica 5 aprile 2015

Abbracci


Quanto dura una vita? Così, di media, pare 79,4 anni.
Se arrotondiamo ad 80 e sottraiamo i primi quindici (infanzia e preadolescenza), arriviamo a circa 65 anni di vita e pensiero autonomi.
Mia nonna, che di anni ne ha 96, ne ha vissuti una cinquantina a fianco di un uomo che non amava nè aveva mai amato. Un uomo che non conosceva e del quale non sapeva il sapore, i sogni, le tempeste.
Oggi mi ha strapazzata un po'. Perché i separati non piacciono a Dio e lei da me, questo proprio non se l'aspettava. 
Abbiamo sempre discusso. In modo bello, acceso e forte, ma con la voglia di dirci. Nel periodo in cui ho vissuto da lei erano porte sbattute e silenzi e parole dure. Poi tutto finiva in un abbraccio morbido. Perché Amelia, alla fine, vedeva oltre. Oltre lo sgabuzzino in cui cuciva dall'alba, per pagare l'affitto e le bollette, chè quell'uomo sconosciuto se n'era andato al creatore senza lasciarle nulla. 
Allora oggi, non sono riuscita a dire. Vuoi la stanchezza, vuoi la fatica di star sempre lì a difendermi, a spiegare. Che le cose non sono quelle che sembrano, che ogni singolo gesto è dolore, storia, notti e giorni, vuoti e pieni. O forse l'ho vista troppo fragile, troppo piccola. Troppo lontana da quello che era. Ecco, forse oggi per la prima volta ho accettato una resa, mia e sua. 
E l'ho abbracciata prima di andare. Ed era come un addio.

36 commenti:

  1. Qusndo i veci si inoltrano nel loro cammino, il pensiero che un saluto possa essere stato un addio si fa più frequente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poteva accadere prima, in effetti. Nonna ha 96 anni e si può dire una fortuna, che fino ad ora sia stata così...presente...

      Elimina
  2. Essi erano stoici. Ora diremmo "resilienti". Non penso fossero moralmente migliori. Erano temprati da asprezze che noi ignoriamo. Così si arriva a 50 anni con un* sconosciut*. O forse è... proprio per quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido. Proprio per quello: chiudere occhi e sogni.

      Elimina
    2. Ieri _ana osservava, con un misto di ironia e rassegnazione che... solo le storie che non sono d'amore durano.
      Già.

      Elimina
  3. Com'era quel detto. ... non lo Fo per piacer mio ma per piacere a dio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa cosa si perdevano, cosa non vivevano :(

      Elimina
  4. C'ho una specie di piacere virale a leggerti che è proprio ora tu scriva un libro, perché a dovermi fermare dopo solo una ventina di righe mi dispiace sempre troppo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io, come Franco, penso sia ormai ora tu ti decida a pubblicarlo un librino. Qui inizia a essercene di bisogno, detta alla toscana :)
      Un bacio, Gioia bella!

      Elimina
    2. Ehi ehi, Franco e Evil...
      Mi è stato detto che sono la regina degli incipit. Tocca tirar fuori le palle per andare oltre :)))

      Elimina
  5. Affascinante nonna Amelia.
    Ti abbraccio, cara Gioia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pure io ti abbraccio, cara bimba :)

      Elimina
  6. Effettivamente è così che avviene dopo un po' ti cade lo sguardo su di loro e ti accorgi che sono invecchiati,fragili... e allora lasci cadere tutto,perchè alla fine senti che è cosa buona e giusta fare così
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona e giusta. Mi piace.
      Un abbraccio Carolina!

      Elimina
  7. mia nonna è morta l'anno scorso e non le ho detto niente.
    mi da abbastanza fastidio.

    ti leggo da poco ma sempre volentieri, daghene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daghene?
      Ma sei veneto Bill Lee???

      Elimina
  8. Risposte
    1. Alèèèè! E io ho risposto :)))

      Elimina
  9. a volte saper rinunciare è la più grande "vittoria", una grande vittoria d'amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che ci pensavo? Credo sia uno dei GROSSI nodi della mia esistenza. Lasciar andare...

      Elimina
  10. Questo sì che è un post cazzuto.
    Nessuna resa è mai una resa, così la penso io.

    Buona pasqua, giò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che cos'è??? :(
      Buona primavera baby :)))

      Elimina
  11. Gioia non trovo una mail per contattarti :) Se ti va scrivimi qui davidedivad1@gmail.com così ti parlo del racconto volante :D

    RispondiElimina
  12. ...mille pensieri affollano la mia mente dopo questo post...
    sono una nonnona... si può dire?
    per me lei è porto sicuro al quale approdare quando la tempesta infuria, o quando il cielo è sereno e meritevole d'esser visto e vissuto...

    RispondiElimina
  13. Un abbraccio può dire molto più di milioni di parole. E credo lo abbia fatto ;)

    RispondiElimina
  14. Non direi una resa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto mi fa anche bene sai, arrendermi, mollare...

      Elimina
  15. Una rera tra voi due mi sembra impossibile. Due donne e due età ed esperienze diverse che si confrontano. Alla pari. Due splendori. Senza giri di parole per evidenziare la magia. Chiara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che ad un certo punto devi anche dirlo...riconoscerlo. Magari si sta meglio dopo.

      Elimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros