sabato 27 febbraio 2016

Saturday morning


Avere addosso un paio di scarpe comode. Anche graziose, mica ciabatte, dove il piede trova congruo spazio, la pianta si apre, le dita si muovono quel tanto.
E con quelle scarpe ai piedi sei proprio tu, indubbiamente tu, che ti sembra di avere in ordine pefino i capelli indomiti, quando le indossi. E vai, come non toccassi terra.
Così oggi ho fatto compere. Un paio di orecchini coi pendenti argentati, un paio di jeans azzurro cielo che donano chiappe rotonde, una t-shirt con lo scollo a barchetta. 
Poi ho preso otto pastine mignon, da portare alla Sere che mi offre il caffè. E nella vetrina colma di cose buonissime c'era una pizza al radicchio rosso che ho dovuto prendere. Me la sono mangiata guidando, leccandomi le dita e ridendo da sola, perchè avevo l'olio anche sulla punta del naso. 
Mi è sembrato tutto stupidamente bello.
Grazie alle scarpe giuste, è ovvio.

9 commenti:

  1. Cioè ovvio... ovviamente non intendevi le pastine tipo quelle all'uovo Barilla, neh?
    E infatti me sembrava strano, ma magari la Sere è una vecchina sdentata.
    Che ne sai?

    RispondiElimina
  2. io ovviamente sto con i jeans azzurri

    RispondiElimina
  3. Oh, la pizza al radicchio rosso! :)

    Eh, le scarpe giuste fanno apparire tutto diverso!

    Mette proprio allegria questo post! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi non è così...ma ci provo bimba...

      Elimina
  4. Le scarpe giuste sono TUTTO. Pensa andare al primo appuntamento con una ragazza ch ti sei faticata da matti indossando un bellissimo paio di mocassini attillatissimi, ch ti slanciano piede e caviglia e mettono in mostra i polpacci armoniosi e dopo un quarto d'ora ti cominciano a far male i piedi. Il finale non te lo racconto perché è disastroso.

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros