giovedì 25 febbraio 2016

Fuori tempo


E hai ottenuto quello che volevi da questa vita, 
nonostante tutto?
Sì.
E cos'è che volevi?
Potermi dire amato, 

sentirmi amato sulla terra.
(R. Carver)

E' che a volte il cuore mio martella. Ieri, sul far della sera per esempio, mi son chiesta quanto potesse reggere quel ritmo sincopato, quel fragore da grancassa. 
Ma nonostante i suoi vuoti pneumatici e qualche brusco allungo, gode di salute: è stato ben forgiato. L'hanno temprato alcuni sogni infranti, un pesce rosso saltato dalla boccia, due baci sulla tempia e quei versi, mille volte accarezzati: It's all I have to bring today -This, and my heart beside.
Lesto e leggero nell'incedere, abile nei numeri da circo, turgido e solenne nelle ore dell'amore. 
Così è il mio cuore: desueto e un poco demodè.

16 commenti:

  1. Se abbiamo un blog siamo un pò fuori moda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se non abbiamo il tempo di scriverci siamo tristi :(

      Elimina
    2. Ma no ma no...diciamo che ci opponiamo al tempo fast, per una dimensione più slow...
      :))

      Elimina
  2. Alle volte penso che gli allunghi e i ritmi accelerati siano solo delle parentesi nel torpore quotidiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sono. Ma devono portare un dolce fremito, un tormento benefico...

      Elimina
  3. Non solo il tuo cuore desidera essere amato, anche il mio...penso tutti. Quando la sensazione di essere amato si fa concreta il povero cuore inizia a correre su un sentiero in salita, e martella e sbuffa, ma è quando ti fermi a rifiatare che ne noti tutti i fremiti e quel dolorino che lo attanaglia pian piano.
    Siedi e aspetta: tornerà al battito normale prima o poi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che non avrò mai un battito regolare Vincenzo, ma sono fatta di questa pasta. Una pasta bella tutto sommato, ora posso dirmelo.
      Vorrei solo che trovasse sincronia...con le notti, con i giorni, con l'andare delle stagioni...

      Elimina
  4. Un giorno vorrei poter rispondere anch'io così come Carver scrive, perchè quello è il solo è unico desiderio. Con quello si fanno le rivoluzioni, tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono totalmente d'accordo.
      Ma io sono certissima che tu sia già amata...

      Elimina
  5. E te parli di cuore a me?

    Per un'ora diletta
    Compensi amari d'anni,
    Centesimi strappati con dolore,
    Scrigni pieni di lacrime

    Emily Dickinson
    Comunque non è vero che sia sempre così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emily era così...tormento e bellezza...

      Elimina
  6. Di slow ultimamente c'ho solo il blog.. il cuore ci scrive lui, si scheggia e si danna come fosse fresco di fabbrica, non supplisce con la tecnica alla baldanza incosciente di una gioventù lontana, no.. si getta a capofitto ma ammaccature e mare mosso fanno male.. l'esperienza non conta nulla in amore.. ogni volta è la prima.. si riesplode e nessuno che ci disinneschi...

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros