mercoledì 25 giugno 2014

Orgoglio
















Ultimo giorno di esami.
I miei bambini sciamano felici in cortile.
A me, che pare di non aver fatto abbastanza.
A me, che non ho mai le risposte. Ma poi le cerco, con loro.
A me, che in questi mesi pensavo di dare briciole. Ma pane non c'era.
Ecco a me, è sembrato impossibile. Vederli leggeri, a spasso sul planisfero e nel tempo. L'Oceania e le sue bestie, i Fenici e i boschi di cedri del Libano, il Nilo, i capricci degli dei, il gioco del "se fossi" a trasformarli ora in delfini lustri, ora in monumentali elefanti africani.
Le maestre che ci hanno ospitati non si capacitavano. Che si possa imparare con la pancia e il cuore.
Grazie bimbi, avete dato luce ad ogni parola pronunciata, ad ogni pagina sfogliata, a tutte le sterili sequenze di date, e nomi, e luoghi, che si devono imparare.
E io mi sono beata.

25 commenti:

  1. Che post. Un amore sconfinato per il tuo lavoro e anche per i marmocchi.

    Brava Gioia, c'è bisogno di maestre così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sentivo in deficit quest'anno.
      È stata una bella iniezione di bellezza... :)

      Elimina
  2. Loro gratificano te e tu gratifichi loro. Con uno scambio d'amore e di sensibilità. E con l'amore per le cose ben fatte.
    Con te come maestra avranno molte più changes di essere felici.
    E, di questi tempi, è tutto grasso che cola!
    A proprosito di grasso hai ripreso a mangiare un pò?
    Bada che ai maschietti piace un pò di ciccia!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri pane e Nutella a raffica.
      Vale? :)

      Elimina
  3. Che bello Gioia :) L'ho già detto altre volte, si vede che ami quello che fai, che sei portata, soprattutto essendo tu una persona buona trasmetti questo senz'altro ai bimbi, e i loro pensierini che qui hai fotografato... credo ti diano tanta soddisfazione, tenerezza, sorrisi :)
    Sei una brava maestra e una bella persona, mi rallegro non poco quindi del tuo "bearti", te lo meriti e... penso dovresti farlo più spesso, hai tanti motivi per essere felice ;)

    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti motivi. Lo so Maurì...
      Magari, imparare a credere che davvero mi merito gioia, sarebbe un buon inizio...

      Elimina
  4. Penso che lavorare coi regaz abbia, oltre al lato usurante della mancanza di rispetto per maestri ed insegnanti sempre più diffusa, anche indubbi lati positivi come essere vicini all'energia della adolescenza e della prima giovinezza.

    Beh, direi una buona conclusione a leggere le tue parole.
    La foresta cresce in silenzio, sembra che non cambi nulla, giorno per giorno. Ma dopo un anno... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei sono piccoli...dai 6 ai 10 anni...energia da vendere!!!! :)

      Elimina
  5. piccole pesti ... orgoglio teacher da farci un rap :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi, "un rap" va con l'apostrofo???? :D :D
      Mah, la gente è strana Pier...

      Elimina
  6. Bello sentirti soddisfatta, mi piace sta cosa.
    Orgogliosa di te e dei "tuoi" ragazzi.
    Ora tira fiato :*

    RispondiElimina
  7. Non ho ben capito il discorso .."Le maestre che ci hanno ospitati non si capacitavano. Che si possa imparare con la pancia e il cuore".
    O forse sì.
    Ora piccola grande Gioia, riposati, tira fiato :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insegno in una scuola speciale...basata sull'esperienza e il fare. Si impara attraversando le cose. Ne parlerò prima o poi.
      Da privati, dobbiamo sostenere ogni anno l'esame di ammissione alla classe successiva, presso la scuola pubblica...

      Elimina
  8. Che bella una maestra così. Anche se a volte, visto i tempi, m'accontenterei di quelle che non c'è bisogno della telecamera nascosta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insegnare è una cosa che hai dentro. O c'è o non c'è. Resta un mistero per me il problema delle violenze a scuola. Non ti piace stare con i bambini? Vai a fare altro.

      Elimina
  9. è così raro trovare insegnanti motivati.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare l'unica cosa che posso fare :)

      Elimina
  10. Averne di maestre come te.. :)

    RispondiElimina
  11. Bianca è qui che aspetta che tu ti trasferisca.

    RispondiElimina
  12. Bella Gioia. Sei luminosa in questo post.
    Anche io non ho capito il passaggio che ha segnalato Colomba.
    E ora: bacia, abbraccia, ama.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, dovrò proprio parlarne della mia scuolina...
      Bacio te, intanto ;)

      Elimina
  13. andare a scuola con gioia/Gioia... bellissimo!!

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros