mercoledì 4 giugno 2014

In the dark


Sarà buona, questa notte. Lo  so.
A volte invece le ore piccole arrivano, e sono un abisso da attraversare: occorrono le bombole.
Troppo tardi per uscire, sfinire le gambe. Il cielo, che mi mostra - più che mai adesso - quanto il mondo sia meraviglioso (cit Modugno/Negramaro), tace.
E la paura si prende il comando. 
Roba mia, archeozoica. A chi la spieghi, come racconti che la conosci da sempre, che ti salta alle spalle, ti piazza le mani sugli occhi, e non molla, finchè non ti ha steso?
Ieri, mentre scandagliavo i miei fondali, ho scoperto che pure G era sveglia. Non dormiva ancora.
Allora nel centro della notte ha trillato un telefono, ed erano mille telefoni. Perchè quando tutto dorme i rumori così fanno: da uno diventano tanti.
Mentre parlavo e dipanavo, sono risalita pian piano in superficie.
Ci prendiamo in giro, alla fine. Riusciamo a ironizzare su queste nostre teste rotte.
Sai cosa sei?, mi dice prima di salutarmi. Una fonte inesauribile di punti esclamativi e punti di domanda.
E di rotture di coglioni, aggiungo io. Lei ride.
Buonanotte amica.

21 commenti:

  1. Se mi chiama qualcuno di notte a me si' che vengono fuori le paure ! :-)

    RispondiElimina
  2. In "linea" con Francesco.. se mi squillano in piena notte, prima di tutto il defribrillatore.. se poi è "solo" un'amica (dis)turbata i vaffanculi sono di rigore... (che animo spoetizzoso...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fra e Franco, ma io l'ho detto!!!! Ho detto che la G, era sveglia!
      Mai e poi mai mi permetterei di disturbare il sonno delle persone che amo. Non l'ho fatto neanche quando davvero mi stava accadendo il finimondo...

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Io la notte stacco tutto, il mio sonno è untouchable :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non ce la farei.
      Ancora non sono tutte "vicine" le persone per me importanti.

      Elimina
  5. La piccola morte quotidiana è assai spesso disturbata.
    Le inquietudini, gli stravizi, i problemi ci tengono lontani da essa, ci destano da essa per la realtà dell'insonnia.
    Una sovversione dei valori vita - morte che è interessante dal punto di vista filosofico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello, molto bello.
      Forse è diventata difficile da accogliere, in una società come la nostra, quella che tu definisci "piccola morte".
      E' ora un tabù, la morte stessa. Qualcosa da tacere.

      Elimina
  6. Le chiacchierate telefoniche in notturna sono le migliori :0)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, forse l'avevi scritto tempo fa in un post... ;)

      Elimina
  7. Risposte
    1. Oh sì, brillanti. Ma anche tu :))

      Elimina
  8. Ma avercene di amiche come G.
    Lo squillo notturno è particolare, perché lo paragono a Caronte.
    Ti porta cattive notizie, oppure le paure che schiacciano il petto di chi la fa la telefonata.

    Respira Gioia, respira...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai ragazza, hai una capacità di "sentire" fuori dall'ordinario.
      Eh, del resto, Diamanta è una tua groupie.
      :))))

      Elimina
    2. Ma è un bene ?

      Diamanta e io...gemelle separate alla nascita ;-)

      Elimina
    3. Eh, che domandona ragazza.
      Lo chiedi a una che ha solo pelle viva.
      Un bene e un male. Belle siamo, ma vulnerabili.

      Elimina
  9. Io non amo lo squillo notturno. Ho sempre paura, avendo delle situazioni familiari complicate, sono costretta a lasciare sempre acceso il cellulare.
    Ma le volte che è successo ho rischiato l'infarto.
    Mentre per le amiche sono stata al telefono per ore durante la notte. E loro per me.
    Ricordo una telefonata infinita, con la mia migliore amica. Lei era in sala travaglio e tutti fuori. Di nascosto e con le contrazioni in atto abbiamo continuato a parlare, io cercando di calmarla e lei ad ascoltarmi e a sfogarsi.
    E' forse stata la telefonata più bella della mia vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da farci un post Marì.
      Che cosa bellissima...

      Elimina
    2. Ci penso bimba. Mi hai dato una buona idea. Buona giornata :-)

      Elimina
  10. Le notti insonni... ne so qualcosa, anche se da tanto non mi capitano e decisamente è meglio così :) Divertentissimo il finale del post ^^

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros