giovedì 11 agosto 2016

Morbide stelle


Sciame meteoritico previsto per stanotte. Non voglio mancare, non me le perdo da diversi anni.
L'altra sera ci abbiamo provato, ma è arrivato il temporale. 
Eravamo in tanti, su per il sentiero con gli zaini in spalla, il sole che scendeva e le chiacchiere dei bambini mai zitti un attimo, tanta era l'attesa. E il prato, i profumi, le cose buone tutte sul tavolo, che non si sapeva da dove iniziare. Le mie persone, i gesti che conosco, una ricetta al volo, le bambine che volevano una canzone.
Din din din fa il campanellino.
Ancora Gioia.
I pirati ballano sul ponte delle navi.
Ancora. 
Ma che nuvoloni, arriverà mica la pioggia?
E raccattare tutto al volo, accendere le torce che ha fatto buio, le gambe piccole e le gambe grandi in tanti coni di luce, i primi goccioloni e l'odore inconfondibile della terra bagnata. La mia estate.

Guardavo gli amici, guardavo noi. Pensavo che ci sono persone morbide, abbandonate, e persone che mantengono un loro controllo sulle cose. Forse chi può lasciarsi andare ha scambiato molte parole con se stesso, è indulgente con le sue pecche, sa di essere mancante, un po' offeso, ma si piace abbastanza. E lo dice, con la sua morbidezza: sappiate che non sono invincibile, integro, giusto. Sono solo io.

13 commenti:

  1. Ecco, questo te l'invidio un frego e mezzo: una notte abbastanza buia da poter ammirare le stelle.
    Quaggiù ormai l'albedo delle illuminazioni è disastroso.
    E poi c'è pure la luna crescente...

    Però tenteremo anche noi, che almeno abbiamo tempesta di sereno ;)

    Ah: diventare morbido è il mio prossimo obiettivo. Sono stufo di essere figo.

    :D

    RispondiElimina
  2. ...e sono i migliori, quelli morbidi senza ostentazione,
    ciao, Bellezza,
    S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Che non ti serve più ostentare...

      Elimina
  3. Non cerco le stelle cadenti da 23 anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh...vedi che poi ti arriva la pornoromantica che cerchi...

      Elimina
  4. Quindi hai visto un po' di stelle cadenti?
    Io da qui no...
    Abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le ho viste la sera dopo, che era sereno. Due di sicuro. La terza era una scia talmente leggera...
      Abbraccio a te, che sei tornata a casa :)

      Elimina
  5. Bellissime le stelle, la mia estate ne è piena. In questi giorni, con la mia personalissima stella, siamo andati a osservare il cielo in più punti e situazioni, con telescopi potenti e a occhio nudo, in città dall'alto di palazzi o in campagna in mezzo all'erba di una collina... bellissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Telescopi potenti!!?
      Dio come mi piacerebbe...

      Elimina
  6. Anche la Montalcini ci ha scritto sopra un libro: l'elogio dell'imperfezione.
    Quanto aveva ragione.

    RispondiElimina
  7. Beccata una stasera, molto bella. Dal ponte di Ariccia, guardando la pianura punteggiata di luci, quasi fosse una vista notturna da un aereo.
    È sembrata tuffarsi nel mare.

    RispondiElimina
  8. Noi inerpicati su per le Dolomiti la notte eravamo troppo stanchi per cercare stelle. Peccato, mi sarebbe piaciuto.

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros