venerdì 8 agosto 2014

Mi volto, guardo

Era aprile, penso.
Due mesi prima avevo toccato un fondo di dolore che mai avrei creduto possibile. Che rende cavo corpo e cuore.
Era aprile penso, e stavo alzando gli occhi, un poco per volta. Ma non mi pareva ancora giusto vedere, mangiare, sentire.
Al banco dell'affettato lui sceglie il crudo buono, io prendo il pane e lo raggiungo. Satello e sorrido. Saltello, perchè tutto quello che voglio, è lì.
La signora mi guarda divertita,  poi si rivolge a lui.
"Una donna felice", dice.
Proprio così.
"Una donna felice".

24 commenti:

  1. Ho sempre pensato che le salumiere fossero delle veggenti.
    A lei hai risposto...
    Ah.
    Soggettivamente parlando, mai voltarsi ( avrei io troppi rimpianti forse): testa alta e avanti.
    Per la serie "chi mi ama mi segua".
    Ma era buono sto panino almeno ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Colombina, era buonissimo :)

      Elimina
  2. Che dolce Gioia. Mangia, bevi, ama.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu, anche in terra straniera!
      Bacetti

      Elimina
  3. c'è tanto pane e prosciutto in voi due

    RispondiElimina
  4. Credo di comprenderti. Oggi farò la spesa da solo ma in tasca avrò una lista scritta da lei che sorride e saltella e mi bacchetta anche se metto nel carrello qualcosa non scritta (ma io ce la metto lo stesso e mi piaceranno da paura i suoi "Monello!!" mentre svuotiamo le buste a casa.. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma romantico è dire poco!!!!!
      Grande fortuna, importante esserne consapevoli :)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Prima o poi tornerò a parlare di scarpe, prometto ;)

      Elimina
  6. pane amore e fantasia insomma .. ma dov'è che l'ho già sentita questa ?? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmmmmmm....peta che penso...

      Elimina
    2. ragazza dagli occhi caleidoscopio
      solo la luce corre nel vuoto :)

      Elimina
  7. E adesso vai ancora a mortadella e saltelli
    o sei al prosciutto e capriole?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salame e volteggi!
      Ciao lupo di mare...

      Elimina
    2. Più o meno
      (più meno che più)
      ci sono anch'io.
      Se consideriamo da dove siam partiti
      possiamo dire di avere un bel culo.

      Elimina
  8. E pure cazzuta, aggiungo io.
    Bacissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cazzuta mi piace.
      Io sono cazzuta
      io sono cazzuta
      io sono cazzuta.
      Funziona.
      Abbraccissimi mia doc

      Elimina
  9. Un bel voltarsi indietro, insomma :) E credo sia ancor più bello accorgersi che, per ritrovare tutto questo, non serva solo voltarsi indietro, ma semplicemente guardarsi, oggi, al fianco ;)

    Ciao Gioia "saltellosa", ti immagino felice tipo Heidi... ihihihi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Heidi mi immedesimavo con Clara.
      Il che, è tutto dire :)))))

      Elimina
  10. Ho sempre visto due categorie saltellare sorridenti, babini/e e donne che hanno che a fare con l'amore o similari :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sti uomini.
      Mai un saltello.
      ;))))

      Elimina
    2. Ci avran creato con una maggiore massa..... quindi subiamo di più la forza di gravità :p

      Elimina
  11. Il sereno dopo la tempesta.
    E' così sereno!

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros