sabato 25 marzo 2017

Lavori in corso

Son soddisfazioni grandi. A dire il vero, mai avrei pensato.
Proprio io, che perdevo sostanza quando coglievo vaghi cenni di dissenso, se mi pareva di deludere, di non corrispondere. Quando mi si attribuivano intenti, parole, silenzi, che non mi appartenevano. Se non leggevo me, nell'immagine che davano di me.
Poi succede che qualcuno ti dipinge proprio male - calando buone dosi di veleno - e capita (sorpresa!) che non ti capovolgi tutta, che non ti metti per l'ennesima volta al muro e non tiri fuori le budella così, a gratis.
Capire che tutto sommato passo oltre, è un piacere non da poco.

Invece non vengo a patti con la mia parte aerea e molle. 
Quella ma che dolce anima sensibile e luminosa!, però la realtà è fatta di terra. Legni. Ossa.
Quella che costruisce barchette coi gusci di noce e immagina rotte e approdi, senza economia. 
Quella che ancora vede nelle altrui intenzioni le sue.
Cazzo, ma ancora non mi entra in testa?
A ben pensarci ci sarebbero delle strategie operative, piccoli e semplici accorgimenti per sognare un po' al ribasso. Che starei tanto meglio.
1) smetterla di indossare queste:


2) darci un taglio con gli Smarties (che quando li tiro fuori dal tubo, vedo quale colore vince) e con i Fonzies (che in ogni pacchetto ce n'è uno ciccione, sempre);
3) piegarmi alle scarpe adatte ed acquistare finalmente un paio pantofole;
4) finirla con gli spuintini in macchina, che son briciole dappertutto;
5) abbandonare il cuscinetto Ikea, che abbraccio languidamente durante il sonno.
Dovrei provare, magari non ne esco grigia come penso.

25 commenti:

  1. però non mi paiono cose gravi .. sulle calze certo, c'è da lavorarci un po'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah. E non sulle inadatte calzature? ;D

      Elimina
  2. 1) le calze sono bellissime! E sono sicura che ti stanno bene
    2) anche io adoro i Fonzies, qui non esistono, le "robe-al-formaggio" hanno tutto un'altro sapore (nemmeno paragonabile)
    3) le scarpe della foto non sembrano inadatte...
    4) con questo sono d'accordo :D
    5) non so dire, io ho un cuscino ma semplicemente ci appoggio la testa (al massimo, anche le braccia che dormo a pancia in giù anche)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero praticamente certa che tu non abbracciassi cuscinetti nel sonno... :D
      Ma come farò con gli spuntini in auto???

      Elimina
    2. In realtà anche io mangio in auto... e pure ci faccio mangiare i bambini (a volte non si riesce proprio a evitare) e quindi poi mi maledico quando devo togliere le briciole / i rimasugli di cibo (oppure mi vergogno come una ladra quando do' un passaggio ad un collega senza figli...)

      Elimina
  3. Ahhhhhhhhhh!

    Ho scritto un'altro!!!!!

    Perdonooooooooo

    RispondiElimina
  4. Hai ragione, dovresti smetterla con quelle calzature della foto. sono inguardabili.

    Non credo serva altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto offesa. Ho già avuto modo di riferirglielo, caro sig. Vip.
      *_*

      Elimina
    2. Che vuoi farci. Nemmeno riesco a patteggiare con la mia parte aerea e molle :P

      Che famo? Litigamo?

      Elimina
    3. "Nemmeno io riesco..." etc...
      Sgrunt... tasto edit no eh...

      Elimina
    4. Ci si picchia, ovvio...

      Elimina
  5. però quelle calze non mi parevano così male....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio. E se lo dici tu dalla capitale della moda...;P

      Elimina
  6. Ma perché Gioia? Perché strappare via la parte bambina che ti fa osservare il mondo con occhi grandi e stupiti?
    Che insomma terra ossa e legni son sempre stati lì e sempre ci saranno ma vuoi mettere un bel volo? Vuoi mettere scoprire se ci sono più gialli o più rossi negli Smarties o mangiare prima il marrone che non è neanche paragonabile alla brillantezza del blu? No dai!
    Lo so che per la gente di lassù son cose da "vonde monadis"... però tu non ascoltarli. Ecco. Insegui la parte di triestinità che hai e viva là e po' bon *.*
    O, quasi mi dimenticavo: quelle calze sono favolose!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai veramente scritto "vonde monadis"???
      Sei il mio mito di sempre.
      E mi piaci da matti.

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. ...ho provato ad estirpare da me la mia parte bambina, ma poi mi sono anche chiesta perché farlo, e mi sono messa a disposizione d'essa e delle sue inclinazioni, delle quali ho bisogno, gioco forza

    ah, non è che sia garantita la felicità se si sceglie di diventare grandi,ma può darsi che invece si, se lo scopro ti dico

    RispondiElimina
  10. Mantenere curare una propria parte "giovane", adolescenziale, non solo non e'male, ma e' bene!
    Alahamba mi accusa frequentemente di essere adolescenziale: ha in parte ragione (in parte! Qui vedo che pero' incoraggia questa caratteristica, almeno con te).
    Questo avviene lasciandosi andare a qualche comportamento meno serio o serioso. Fosse anche indosare calze da Pippi Calzelunghe.
    Tu hai altre occasione per essere impegnata, responsabile e respons-abile.
    Poi, ogni tanto, uno Smarty (ma quelli, pero', in francehzza, sono robaccia, come cioccolato... beh, si', adiolescenziali!) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate i refusi! Ho la tastiera del vetusto piccio con qualche problema.

      Elimina
    2. Io non ho parlato di parte adolescente, ho parlato di parte bambina e fa una grande differenza. Che tu non cogli ovviamente perché sei come sei e sei appunto un adolescente di 50 anni che capisce quello che vuole e pure male.
      Non proseguo che non è il caso di discutere qui e turbare un luogo così squisitamente pacifico come questo.

      Elimina
  11. Difficile fare a meno di Smarties e Fonzies... a meno che non intervieni alla base non comprandoli più ^^

    RispondiElimina
  12. ...ma che dici, bellezza?
    A te il colore grigio non ti prende in considerazione neanche se ti metti in perfetto stile befana: gli fai paura!!!

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros