mercoledì 23 marzo 2016

Voci


Mi accompagnano, le voci. Alcune non ho avuto la fortuna di udirle, eppure mi pare di saperle.
Sento cantare la maestra Anita assieme a noi, l'ultimo giorno di scuola. La voce rotta e roca, i capelli color malva freschi di piega. Mamma la chiamavo a volte, per sbaglio o per amore.
Di notte, e nei sogni, sono vocalizzi infantili, gonfi di latte e attese. Potrei disegnare alla cieca la bocca che li soffia, e non l'ho potuta mai sfiorare. Potrei riconoscerla fra mille, e non l'ho potuta mai guardare. 
Sento Giovanni che ride, e rideva poco. Ma con me bastava niente: una capriola sul tappeto, una corsa canina e scalza, le mie braccia fresche e nude, intorno al collo. "Cocca, coccussa", quando mi chiedeva di cercare il suo cappello grigio. E io lo trovavo, poi me lo calavo in testa. Quella risata lì sento, piena di  allegrie.
Ragazza del mare, dice una voce. E io mi volto, perchè quella ragazza sono io.



17 commenti:

  1. Anche io alcune voci le ho stampate in testa, come dice mio figlio.
    Alcune davvero dalla notte dei tempi, da quando ero bambina, piccolissima.
    Certe davvero non potrei mai dimenticarle (ne' voglio).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provi a richiamarle alla memoria...e zac, sono sempre lì...

      Elimina
  2. Emmo'? Non so che dire...
    Vabbe', mi siedo qui e ascolto gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se, in effetti, avevo pensato subito a questa

      (roba che ancora c'erano i juke-box e l'ascoltavo con 100 lire)

      Elimina
    2. Ecco, che tu fossi rimasto senza parole, mi lasciava un filo basita... :D
      Ti stimo assai, ma questo pezzo proprio fatico a sentirlo...ma apprezzo tantissimo!!! :))

      Elimina
  3. Risposte
    1. si anche io volti e poi profumi, quelli ancora li avverto come se fossero reali
      :)

      Elimina
    2. I visi sì...ma tendono a sfumare nel tempo.
      Con gli odori è tutta un'altra storia: marchiano.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Una Gioia uditiva?
      O una gioia uditiva?

      Elimina
  5. sente le voci?? sai che anche Giovanna d'arco :) la pulzella bionda e tosta, occhiali da sole e giubbotto di pelle nera ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una pulzella io? Mi piace moltissimo...
      Magari però cambiamo la fine della storia. Che dici? :))

      Elimina
  6. Io le voci non le sento :P
    ma in compenso viaggio di immagini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo un Prosecco pure io... :)))
      Bacini!!!

      Elimina
  7. Ti capita di sognare? Sogni in bianco e nero o colorato? Senti le voci o vedi anche mentre parlano?
    Io sogno sempre, fin dal primo sonno, a colori sgargianti, con risonanze di voci e di suoni. Qualche volta sogno a rate: inizio il sogno, poi mi sveglio, girovago per casa, torno a letto e...ricomincia il sogno, come stanotte. Una barca a vela mi portava lontano. lungo un mare liscio come olio. Poi il giretto per casa e al ritorno ero certo che avrei ancora sognato, ma non la barca a vela. Ma non ero più solo. C'era una donna. Aveva una schiena imperiale, bellissimi capelli a treccia, ma non si è mai girata verso di me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si si...anch'io sogno a puntate! Ma non sempre è una bella cosa...quando il sogno è scuro, denso e vorresti liberartene.
      "Schiena imperiale" è bellissimo...

      Elimina
  8. ma daaaaaai quel
    "per sbaglio o per amore"
    è
    una
    bomba

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros