giovedì 31 marzo 2016

Vacanza e gioielli

E allora sono volate queste vacanzine. Una nuova decoltè frizzante. Il pranzo di Pasqua con mamma, nonna, amori miei, prosciutto in crosta e crema catalana. Tre libri iniziati e aperti sul letto, un uovo Kinder, un prato incastrato fra i monti da misurare coi piedi (ci starà qui, il nostro rifugio? e l'orto, lo metteremo laggiù?). Una sigaretta, un sogno brutto, una carezza, un autoscatto, calze a righe.
Delle vacanze, io amo il tempo lento. 
Ma poi a scuola, torno sempre volentieri. Anche se c'è stato il fattaccio del disegno sul tavolo bianco. Che qualcuno, in gran segreto, ha pensato bene di utilizzare quella candida superficie per un'opera d'arte, piena di colori e dettagli. Manco morto confessava il trasgressore, anche se minacciavo tutta la classe (dopo un soliloquio sul tema della cura per le cose e per gli spazi) di compiti supplementari. Allora ho aggiunto che poteva capitare di agire senza porsi troppe domande, un po' di pancia, che succede spesso anche a me. Insomma il colpevole era già perdonato, ma doveva dichiararsi, nel modo che più gli garbava.
Così stamattina, sul mio tavolo ho trovato questo:

Ovviamente firmato. E corredato da due meravigliosi braccialetti che ho subito indossato.

 Il reo sorrideva, in fondo al corridoio. E io, ricambiando quel sorriso, ho fatto tintinnare i miei gioielli.

25 commenti:

  1. (Si legge la firma, in controluce ;) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' arrivato Montalbano... :)))))

      Elimina
  2. Per assurdo per come ho letto io lo scorrere delle vacanze mi da l'impressione inversa, cioè di velocità :)
    .....Son sempre dei gran para...i sti ragazzini ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No...tante tante cose, ma non troppo veloci.
      Una settimana che però è volata!

      Elimina
  3. io però vorrei vedere decoltè e calze a righe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E stavolta non ho scritto "chiappe"...

      Elimina
    2. Chiappe? Ho letto chiappe? Chi ha detto chiappe?

      Elimina
  4. Che carini i gioielli fatti a mano, e che carino il biglietto!
    Beh, decisamente credo che il messaggio sia stato recepito, non c'e' niente di più spiazzante che essere perdonati quando non ce lo aspettiamo... :D
    Sei proprio una brava maestra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio l'altro giorno pensavo...che è proprio il MIO lavoro. Sono fortunata...

      Elimina
  5. eccola qua :) la nostra bionda Cornelia, haec ornamenta mea!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ori e diamanti. Non posso vivere senza... ;D

      Elimina
  6. 1) Calze a righe orizzontali o verticali?
    per5ché la differenza c'è e è tanta
    2) Il decoratore di cattedre si firma asino o cavallo? (vedi disegno in basso a sinistra)
    3)Basta coi sogni brutti, non ne posso più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Calze a righe verticali? Pericolosissime. Le metti un po' storte e sei fregata...

      Elimina
  7. Hai una comprensione infinita.
    Io veramente li avrei ricoperti di compiti supplementari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'inzuppano di pubblicità dove si esaltano la pazzia, l'agire col cuore, il ballare sensa ritegno altrimenti saremmo solo macchine, e tu vorresti castrare l'esuberanza dell'estro?
      Io, dopo il pippone, avrei esposto il banco ( con la promessa di tagliargli le manine se ci avessero riprovato sui banchi e non sulle tele.)

      Elimina
    2. Capisco l'estro, l'esuberanza, il dar voce alle loro anime..
      Fa ci sono regole: se la infrange uno e la passa liscia, domani la infrangono tutti. Ed è il caos.

      Io ti spiego che non va bene quello che hai fatto, ma nessuna scusante. Quindi paghi pegno :-p

      Elimina
    3. Non sono assolutamente per la libertà fine a se stessa. Ma bisogna allenarsi a gestirla, esplorando anche il limite. Avrei assolutamente dato i compiti supplementari se il malfattore non si dichiarava in mattinata :))) Ma ha colto un'opportunità...

      Elimina
  8. Le vacanze finiscono domani, domenica.
    Oggi Prima Comunione dei nipotini gemelli. Ho la casa piena di parenti strettissimi -nel senso che stanno appiccicati l'uno all'altro sul mio enorme divano- venuti da Roma, dalla Francia, da Colonia e dal Molise.
    Una cagnara al limite dell'indecenza che mi fa godere come un porcospino in calore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi viene male solo a sentirlo raccontare... :)

      Elimina
  9. Penso che tu abbia dato un bell'insegnamento al "colpevole" e a tutti i bimbi. Ed è stato bellissimo anche il modo che ha scelto per farsi perdonare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio bravini...e belli...

      Elimina
  10. Le mie vacanze sono durate tre giorni. Di cui due passati in treno per molte ore.
    Non sono mai lente neppure ad agosto.

    RispondiElimina
  11. La differenza tra una che fa un lavoro che ama e una che cerca di fare al meglio il suo lavoro ma che vorrebbe far altro... E per fortuna ci sono i libri nella vita. Le mie vacanze pasquali, sebbene brevissime, sono state splendide. E sai già il perchè, donna fortunata. Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Sei straordinaria certamente. Quoto Diamanta.

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros