giovedì 14 settembre 2017

Volevo essere grande


Hai presente quella che sta dentro di me, quella di 15 anni?
La conosci, divora un'idea piena d'urgenza e poi ne sputa il seme per andare a spasso, con anima a rovescio, assente.
Disdegna le incombenze, le scadenze, fa spallucce, poi tira su una coda di cavallo e guarda altrove.
Sogna. Ma senza riguardo per le tasche capovolte, il tempo avverso, mani chiuse o bocche aperte. "Adesso!" dice, e applaude lieta mentre attende l'avverarsi.
E' gelosa, rissosa, ombrosa. E' fremente, scioccamente sorridente. E quando sorride, danza.
Ti fa tremare coi suoi piedi snelli, con l'odore d'erba negli abbracci e nei capelli? Allora passa oltre agli inciampi, ai vuoti a perdere, ai sobbalzi.
Guarda, la porti via con niente: un sasso azzurro, una spiga di lavanda, quattro o cinque luci in un caleidoscopio.

35 commenti:

  1. Quella che sta dentro di te è bellissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbastanza ingombrante però...
      Grazie. 😊

      Elimina
  2. Sicura che sta solo dentro? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto si allarga a dire il vero 😁

      Elimina
  3. Che dici!
    Sei tu adesso, altro che quella di quindici anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Gus, anche fosse, mi vien difficile tenerla a bada, sai?

      Elimina
    2. Gioia, il fatto è che tutti quelli che scrivono nel tuo blog sono pieni di stupore nel leggere una ragazza come te. E' unanimità.
      Sei fantastica. Forse ricordi che la prima volta che ho letto un tuo post sono rimasto "appiccicato" e ho divorato anche gli altri.

      Elimina
  4. Io pure volevo disperatamente essere grande-indipendente-figa-in carriera.

    Sono solo grande, di girovita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia me 15nne resterebbe parecchio delusa.
      Almeno è cresciuta avvolta da belle speranze :D

      Elimina
    2. Pippa, smettila con il girovita. Tu non devi fare la fotomodella e sfilare nel red carpet.
      Lo so che sei bellissima e il sorriso è un incanto.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Magari si sovrappongono...ma non è vita facile.

      Elimina
  6. Io dentro sono Paperino, quando fa squaquaraquack! contro Qui, Quo, Qua, o si da il rastrello sui denti.
    Ma pure fuori, credo.
    Un Paperino di 14 anni.

    Squack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non so perchè, forse le pietre colorate e le lucine nel caleidoscopio, 'sto post m'ha fatto venire in mente questa:

      Cortez the Killer
      (cover fantastica del brano di Neil Young)

      Elimina
    2. Oh Vip...vedo solo ora che non ti avevo risposto!

      Elimina
    3. Ma basta che tu vada d'accordo col tuo papero...se gli vuoi molto bene, le cose funzionano.
      Io a volte non la sopporto, lei.

      Elimina
    4. Ho frignato tanto. Pensavo ce l'avessi con me :(
      Scusa se ti ho rigato la macchina...

      Elimina
    5. No...me lo sono meritato...
      :D

      Elimina
    6. Tieni, prendi metà della mia merendina.

      Elimina
    7. No grazie, c'ho i Fonzie's.

      Elimina
  7. Farsi portare via con niente è una dote, una ricchezza, ma bisogna custodirla bene, perché il mondo intorno, in gran parte, non ha i tuoi quindici anni.
    In ogni caso sei luminosa, fai luce anche da lontano, non so se mi spiego...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella, dai. Che la mia adolescente si commuove.

      Elimina
  8. Uaoobeeellloooooooo!

    Come hai scritto poetico oggi!! Sintetico martellante, aggettivi immagini, tutto buttato in faccia. Forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovremmo provare a scrivere una canzone di quelle un po' così, io e te...

      Elimina
    2. Infatti! L'ho sentito molto "mio" questo post!

      Dai allora aspetto un invito per un aperitivo:
      un bloc notes, due cervelli, tre bianchi, quattro chiacchiere e tiriamo su una canzone coi fiocchi! XD

      Elimina
  9. Mi sono riletta in queste parole perché a volte io mi vedo e mi sento esattamente così.
    Ma allora significa che ho ancora 15 anni? Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A tratti. Ma ora hai scoperto che sei in buona compagnia...

      Elimina
  10. Ma te vorresti venderla?
    Se la vendi io non ci sto più.

    RispondiElimina
  11. Sono capitata per caso in questo tuo spazio e devo farti i miei complimenti e poi vedo che sei anche una maestra, che bello, collega! E per di più una collega che si sente giovanissima. Sono i bimbi che ci fanno sentire così: eterne quindicenni, o anche un poco di meno.
    Buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros