lunedì 22 maggio 2017

A Bulutn e a voi bloggheri amici

Si...eccomi.
Siccome poi state in pensiero e mi scrivete (ma quanto è bello che i bloggheri amici si preoccupino per te?), allora volevo fare capolino un attimo.
Sto bene. Ma alla fine dell'anno scolastico tutto si fa più convulso e denso. Mi sento sovraccaricata e stanca, solo questo.
E poi é nata in me una storia che sto disperatamente cercando di raccontare nei ritagli di tempo. I miei personaggi stanno lí ore ed ore in attesa di pronunciare una battuta. E non posso trascurarli troppo.
Scusate se latito. É per poco.

15 commenti:

  1. :)
    Grazie!

    Comunque mi immagino cosa possa essere la fine dell'anno scolastico... un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ogni volta dico testualmente: "il prossimo anno mi organizzo diversamente".. ;D

      Elimina
  2. ma è una storia bella o brutta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' e un po'.
      Ma è d'ammmmore.

      Elimina
    2. non mi dire che è quello che penso !

      Elimina
  3. ...una storia, una storia, una storia di Gioa!!! Evviva, evviva, evviva...:)))

    RispondiElimina
  4. Non bocciare nessuno nel frattempo, eh. Mi raccomando.

    RispondiElimina
  5. Ma che bello!!!.. sei più che perdonata... ma un estrattino/anticipation per noi bloggheri che ci piace tanto leggerti? ;)

    RispondiElimina
  6. Se è una staria d'ammmmore non possiamo che gioire.
    Per tutto il resto, una sana bocciatura, talvolta, non può che far bene. Certo poi ti dovrai armare per affrontare genitori che "come si è permessa! il mio ragazzo, perfetto, eccezionale, io le faccio causa..." Ma ce la puoi fare.

    RispondiElimina
  7. ti aspettiamo, perché si sa: una storia che ti nasce dentro va covata per benino...
    baci

    RispondiElimina
  8. Ho latitato per tanto tempo
    che non posso biasimare una che dice di latitare per poco
    ma che sia poco per davvero.

    RispondiElimina
  9. Un saluto allora, torna presto :)

    RispondiElimina
  10. Fare l'insegnante deve essere uno stress!
    Certo, c'è la passione e tutto quanto, ma avere a che fare con bambini/ragazzi ogni giorno deve essere spossante!
    Ti capiamo!

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros