mercoledì 29 giugno 2016

Abbastanza lontano per

Sono marina, non c'è niente da dire.
E' verissimo, i monti mi piacciono da matti, ma tutto sta nel fatto che i monti erano fondali marini, prima prima prima.
Quando arrivo al mare il mio corpo torna alle origini: anche i capelli diventano giallo stoppa e si ribellano al pettine, tentacoli serpeggianti di medusa. Mi piace lasciarmi il sale addosso, più che posso, e mentre leggo su uno scoglio, assaggiarmi la pelle.
Mangiare una pesca facendo scolare il succo fra le dita, intagliare legni, cacciare sassi, viaggiare scalza.
Purtroppo la funzione "pensiero" rimane sempre piuttosto vigile, ma col passare dei giorni pare farsi meno inflessibile.
Insomma amici non so. Se torno.

34 commenti:

  1. a vivere in montagna o sul blog ?
    sulla seconda, mi dispiacerebbe molto, sulla prima, effettivamente come darti torto? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No...intendevo che non torno a casa...che resto qui :))
      Servirà a qualcuno una maestra squinternata, no?

      Elimina
  2. Dopo il mare ci vuoel la montagna, e dopo l'assenza dallo scrivere ci vuoleil blog... quindi qua ti si aspetta :P

    RispondiElimina
  3. Le montagne, i sentieri, i caprioli...
    Maddechèeeehhhhhh...!!!

    Mare tutta la vita.
    Spaghetti co' le vongole, vinello bianco ghiacciato (magari Falanghina, così pure S. approva).

    Le montagne sono belle ogni tanto, da ammirare all'orizzonte il più delle volte.

    Bentornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non approvo :P
      Greco di tufo di Mastroberardino se permetti...
      tiè
      ;)

      Elimina
    2. Se po' fa...

      Elimina
    3. Non sapevo mi piacesse la montagna io. Invece la devi un po' penetrare per capire che fa per te. Non so, l'odore della roccia per esempio, e non diresti mai che profuma. O un prato verde in cima, che stai sul tetto delle cose e improvvisamente scopri che in fondo tutto ha un peso relativo...
      Montagna e mare, mare e montagna...

      Elimina
  4. Ah: bella coscia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah: qui ci sta bene "ultramarino" di Mario Venuti

      Ultramarino
      Azzurro verde, cristallino
      specchio del cielo
      flusso inarrestabile come il pensiero
      Mare prezioso blu profondo silenzio
      sosolleva il velo fammi conoscere il tuo mistero
      Anch'io adesso penso che è vero
      che l'uomo discende dai pesci
      tutto è così familiare, inabissandomi mi sembra di essere ancora
      nel caldo del ventre materno
      nel liquido in cui sono stato prima di nascere

      Elimina
    2. Ora non so se Francesco aveva pensato anche lui a Venuti, così romanticamente...

      Elimina
    3. Avrà pensato a quanto sia romanticamente bella una coscia importante in riva al mare...

      Elimina
    4. Rido moltissimo, perchè se c'è qualcosa di poco "importante" in me, sono proprio le cosce... ;D

      Elimina
  5. Beh, al mare succedono strane cose... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah già, perché per te scopare è strano O_o

      Elimina
    2. Tipo i capelli a medusa?

      Elimina
  6. Oh, che bellezza di post! Goditi il male e il sale e la pesca che gocciola e le letture sugli scogli! (paradiso)

    RispondiElimina
  7. Intendevo: il maRe, non il male! ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicura ? con voi turchi non si sa mai.

      Elimina
    2. Ma lei non è turca, lo è solo transitoriamente :))))))))
      Ti aspettiamo in patria...

      Elimina
    3. Ah ah ah! In realtà anche io sbuffo contro i turchi, tipo quando guido o quando pare impossibile fare qualcosa di normalissimo, però devo ammettere che (come succede dappertutto) ci sono un sacco di persone la cui generosità disinteressata davvero conquista il cuore...

      Sono in patria!!!! :DDDD
      E mi sto godendo il caldo ventilato e le cicale, e i giri in bici sull'argine e per le campagne!!!

      E mi sa che il 30 o 31 luglio sarò a Tarvisio... c'e' qualche itinerario che mi consigli?

      Elimina
    4. Noooooo! In quei giorni sarò a Praga!!! Scrivimi una mail...che ti invio qualche itinerario...
      Come mi dispiace non vederti!!!

      Elimina
  8. Sale addosso che ti tira la pelle... splendido... non vedo l'ora.. e a caccia di sassi e riflessi...

    RispondiElimina
  9. Anche questa è estate!! Enjoy the sun & the beach & the peach & :0)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beach and peach...non ci avevo pensato! :)

      Elimina
  10. Di te abbiamo onosciuto da vicino ed apprezzato
    le mani, le dita, i piedi
    adesso è toccato al ginochio col poderoso "vasto laterale"
    Temo il continuo.
    Buone vacanze, se non ti leggeremo vuol dire che hai trovato qualcosa di meglio da fare e ne sarò felice (o no, vedrò al momento.)
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo postare ancora le orecchie e il gomito destro. Se non passerai di qui...avrai perso qualcosa di fondamentale, sappilo.

      Elimina
  11. Marina, Marina,Marina ... dovrebbe piacerti anche nuotare, restare lì, sott'acqua ad ascoltare il rumore del mare da dentro, nella luce del sole che filtra, e poi sentire la risacca dal largo... se tutto questo lo fai da Grado o da Lignano dove si cammina per km prima di poter nuotare, è un mare diverso, più lagunare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lignano e Grado...vade retro!!!!
      Scherzo...no, non è il mio genere di mare quello di laguna ;)

      Elimina
    2. nemmeno a me piacque quel mare, però era un ottimo surrogato quando abitavo nelle montagne da quelle parti

      Elimina
    3. A Grado ci ho passato tutte le estati della mia infanzia ed adolescenza, a 10 minuti da Lignano vivo. Ma il mio mare è rocce e spuma, profondità e blu. Sono abituata agli scogli di Trieste e la sabbia mi indispone.

      Elimina
  12. Montagna (quasi) tutta la vita. Anche se non ho ancora imparato a spalmar in modo omogeneo la crema solare. Dopo il trekking di ieri ho un eritema che neanche 12 ore di spiaggia mi avrebbero potuto provocare.
    Però che belle le tue foto!!!

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros